fbpx
Social media marketing

I 5 MIGLIORI SOCIAL PER IL TUO BUSINESS

Salve
Buonasera
Vorrei inizia a promuovere e vendere i miei prodotti sui social..e magari aprire una pagina..
Sa già in quale piattaforma considerando il tipo di attività che lei svolge?

Sarà capitato a molti professionisti e lavoratori nel campo del marketing e della comunicazione di trovarsi di fronte un cliente che guarda al mercato dei social con troppa sicurezza o troppa poco conoscenza, come se avesse davanti un grande acquario pieno di pesci! Alla fatidica domanda sulla scelta della più corretta piattaforma social su cui iniziare a lavorare il cliente ha sempre due risposte: o tutte o nessuna. Il senso di questo articolo non è individuare la piattaforma più adatta a te e alla tua attività bensì quello di spiegare brevemente le particolarità e le unicità delle piattaforme più usate, così da rendere un po più evidenti le differenze che sussistono tra social e social, tra pesce e pesce.

I 5 migliori social per il tuo business


FACEBOOK

Iniziamo con il papà della generazione Social. Facebook, ad oggi, conta centinaia di milioni di iscritti ed è, tra tutte le piattaforme, quella che più resiste alle evoluzioni del mercato, rappresentando di fatto una sicurezza in termini di visibilità e trasmissione di contenuti.
Facebook, attraverso i suoi report annuali, conferma il sempre più ampio interesse dei suoi utenti verso contenuti di tipo video e grafico. Con periodici aggiornamenti le pagine aziendali offrono strumenti sempre più utili ai gestori e agli editor delle pagine, rendendo semplice, mirata ed efficace la produzione di svariate tipologie di contenuti e strategie. Oltre alla gestione classica di una pagina aziendale Facebook ha da anni messo a disposizione degli utenti uno strumento alternativo per la creazione di campagne più specifiche. Facebook Business, infatti, è un tool che vi consente di pianificare, gestire e sviluppare più professionalmente il piano editoriale e di marketing della vostra attività.

In definitiva: adatto per entrare in contatto con un target ampio e di tutte le età Facebook rappresenta da sempre la scelta migliore per ogni strategia di marketing e di comunicazione. Gestire una pagina sarà facile e caricare e migliorare i contenuti lo sarà ancor di più. Ciò grazie agli strumenti che Facebook implementa nella sua piattaforma e mette continuamente a disposizione dei suoi utenti.

I 5 migliori social per il tuo business


INSTAGRAM
Nata nel 2010 e comprata da Facebook nel 2012 Instagram è divenuta popolare solo negli ultimi anni, differenziandosi dal fratello maggiore per la ristrettezza di funzionalità e il maggior interesse verso le interazioni ed i contenuti pubblicati. Instagram si presenta con un’interfaccia semplice e immediata che si basa su pagine snelle (di informazioni) e unicamente incentrate su contenuti come foto, immagini e stories. Queste ultime – poi aggiunte anche su Facebook e WhatsApp – rappresentano per l’utente un modo veloce e diretto di comunicare con i propri follower. Si! Perchè la struttura della piattaforma si basa non più sul concetto di “amicizia” ma sul valore del contenuto e l’interesse che le altre persone dimostrano per te (e per ciò che posti). Sebbene Instagram non sia nata con intenti puramente commerciali è innegabile che, negli ultimi anni, molte siano le realtà che vi hanno trovato mercato e successo. Il pubblico, sostanzialmente giovane, è sempre affamato di contenuti, il che rende remunerativa la permanenza di certe realtà professionali. Da poco, inoltre, Instagram ha sviluppato la sua TV, un’applicazione aggiuntiva che permette la realizzazione di video in formato verticale e la possibilità di caricare dirette e osservare tutte quelle presenti nel catalogo della piattaforma, in base alle categorie e alle parole chiave di nostro interesse.

In definitiva: Instagram è la piattaforma dei millenials. Si basa su contenuti strettamente visivi e può rappresentare una fortuna per chi può vendere non solo sostanza ma anche apparenza. L’uso della piattaforma è esclusivamente legato allo smartphone e, grazie all’appartenenza alla medesima casa, ci è possibile pubblicare i nostri contenuti contemporaneamente sia su Facebook che su Instagram, rendendo sinergico il loro alto valore business.

I 5 migliori social per il tuo business

WHATSAPP (BUSINESS)
La piattaforma di messaggistica istantanea per eccellenza ha da poco deciso di affacciarsi concretamente al campo del marketing, proponendo una “variante” della App indirizzata a gestori e proprietari di attività commerciali.
Con WhatsApp Business, infatti, il mondo della comunicazione tra cliente e attività si fa più semplice ed immediato. Se in un primo momento, infatti, si decideva di rispondere al cliente tramite messaggi sui social o sito internet ora il nuovo servizio di WhatsApp rivoluziona tutto: basterà, infatti, installare la App, collegare il numero di telefono della propria attività (o personale in caso esso sia il medesimo) e sarete in grado di rispondere istantaneamente ai clienti che entrano “in contatto” con il numero di cellulare della vostra attività. L’App (così come il servizio) è gratuita e può essere facilmente implementata attraverso dei plug-in nel vostro sito internet/piattaforma CMS.

In definitiva: poter rispondere in qualsiasi momento dal proprio cellulare ad un cliente in cerca di informazioni è, senza dubbio, un’operazione oggi indispensabile che dà un immenso valore aggiunto ai vostri affari. Essere in grado di mantenere una percentuale alta di risposta insieme alla possibilità di creare un “legame” più “intimo” con potenziali clienti è il vantaggio concreto che offre WhatsApp Business. La facilità di utilizzo (si usa come WhatsApp classico, esattamente!) e la sua immediatezza ne fanno uno strumento indispensabile per tutti i tipi di attività.

I 5 migliori social per il tuo business

TWITTER
Piattaforma social fondata nel 2006 si presenta sin dalle sue origini come un Micro-blogging, ovvero un luogo di incontro più incentrato sulla circolazione di pensieri, opinioni e contenuti di rilievo. Contrariamente a quanto potreste pensare Twitter non è una piattaforma di nicchia ma un luogo in cui è possibile lanciare un messaggio e creare un “rapporto” di fiducia e di interesse verso quello che esprimi e grazie al modo in cui lo fai. Non esistono amicizie ma solo follow, ragion per cui attraverso l’utilizzo degli hashtag giusti i vostri post desteranno l’interesse di potenziali seguaci (e papabili clienti) che decideranno di seguire la vostra pagina e tutti i vostri aggiornamenti. La lunghezza dei messaggi di Twitter è l’elemento che ne denota la particolarità: saremo in grado, infatti, di scrivere un massimo 280 caratteri (per cui “less is more) e avremo modo di caricare video e gif.

In definitiva: mi sento di affermare che nonostante la sua particolarità e la sua fama Twitter non appartenga ne alla categoria della carne ne quella del pesce. Dalle funzionalità ridotte rispetto a Facebook ma più incentrato sul copywriting e sulla condivisione e ricondivisione (re-twetting) Twitter tira fuori il meglio di sé, rappresentando un buon plus valore nella decisione di voler affermare la propria presenza sui social. Non rappresenterà (e forse mai lo farà) la prima scelta, ma sicuramente potrà essere un validissimo alleato della vostra strategia di marketing e di comunicazione, sicuramente già iniziata su altre piattaforme social.

I 5 migliori social per il tuo business

YOUTUBE

Nata nel 2005 Youtube si attesta come la piattaforma più “vecchia” e longeva di condivisione di contenuti. E’ il secondo sito più visitato al mondo ogni anno (secondo solo al suo diretto proprietario Google) ed inizialmente si è imposta nella condivisione di contenuti legati all’intrattenimento, sviluppando in un secondo momento un sistema di annunci pubblicitari in grado di rendere fortemente remunerativa la presenza di video editor (poi definiti youtuber).

In definitiva: da sempre aperta al mondo della musica, del gaming e dell’entertainment, Youtube si attesta come la piattaforma più importante di condivisione video. Sebbene il tipo di utenza sia abbastanza eterogenea diventa chiaro, attraverso la permanenza sulla piattaforma, che il successo e la garanzia di un ritorno sugli investimenti non sia a portata di tutti, dal momento che viene richiesta una certa assiduità (oltre che qualità e innovazione, è ovvio) nella creazione dei contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *